News legali Rimani aggiornato

  • 28-10-2017

    .. e modifiche in materia di archiviazione: termini più lunghi per la persona offesa per opporsi e più corti per il GIP per decidere e nuove regole per impugnare decreti/ordinanze di archiviazione ...

    .. (segue dall’articolo pubblicato il 25 ottobre 2017) riconosceva l’esistenza di possibili deroghe a tale forte affermazione del principio di immediatezza del contradittorio orale (detto princ
  • 25-10-2017

    .. fra la reintroduzione del c.d. "concordato in appello" e una nuova disciplina della rinnovazione dibattimentale in appello causa SS.UU. della Cassazione e Corte EDU...

    .. (segue dall’articolo pubblicato il 20 ottobre 2017) e i reati a sfondo sessuale. Occorre precisare che il c.d. “concordato in appello” era considerato nella prassi una sorta di patteggiame
  • 20-10-2017

    .. e le riforme in materia di impugnazioni, dall'abolizione del ricorso per cassazione personale all'imputato alle nuove norme in materia di appello ...

    .. (segue dall’articolo pubblicato il 4 ottobre 2017) perché con la Legge 103/2017 in commento si è intervenuto anche nella delicatissima materia delle impugnazioni. Viene eliminata, innanzitut
  • 04-10-2017

    .. e finalmente la soluzione legislativa della problematica degli eterni giudicabili dopo varie pronunce (e inascoltati appelli al Legislatore) della Consulta ...

    .. (segue dall’articolo pubblicato il 31 luglio 2017) .. così come sulla ormai storica problematica dei c.d. “eterni giudicabili” che si poneva nel caso (tutt’altro che raro nella pratica)
  • 31-07-2017

    .. e una nuova causa di estinzione della pena, per condotte riparatorie sul modello del Giudice di Pace penale ...

    (segue dall’articolo del 5 luglio 2017) .. in particolare con l’introduzione dell’art. 162-ter c.p. rubricato «Estinzione del reato per condotte riparatorie» che inserisce nel nostro ordina

Crimini e Misfatti Rubrica

Benvenutinel mio sito web

Benvenuti nel mio sito, dove potrete trovare informazioni dettagliate sul nostro studio legale.

 

Essere avvocati penalisti significa oggi coltivare una vera e propria passione civile. E non solo: significa tanto altro.

Significa confrontarsi con le difficoltà della avvocatura, che vive una vera e propria crisi e si trova nella inderogabile necessità di autoriformarsi, e di ripensare il proprio ruolo in un mondo complesso che sembra cambiare ogni giorno.

Significa dover coniugare l’obbligo alla miglior difesa dei diritti del singolo con la domanda crescente di sicurezza che sale dalla Società, allarmata da grandi fenomeni non facilmente governabili quali l’immigrazione o la trasformazione della criminalità organizzata in una vera e propria "corporation" transfrontaliera.

Significa aggiornamento continuo, confronto quotidiano con la magistratura inquirente e giudicante, ed anche gestire un rapporto con la clientela basato sulla massima trasparenza e correttezza, ma anche sul reciproco rispetto e sulla consapevolezza dei rispettivi ruoli.

Se molti - forse troppi - colleghi hanno sovente condotte deontologicamente discutibili con i propri assistiti, la clientela spesso non dimostra abbastanza considerazione per chi esercita l'attività legale, forse perchè non ha contezza della complessità e della laboriosità di ogni sorta di attività difensiva.

Si tratta, insomma, di sfide quotidiane assai dure, ed a volte anche un pò ingrate, che richiedono grande entusiasmo e determinazione e nelle quali mi cimento avvalendomi dell’ausilio e dell'amicizia di colleghi specializzati anche in diritto amministrativo e civile, e di altri professionisti.

Oggi è tramontata definitivamente l'epoca dell'avvocato "dominus" solitario: lavorare in gruppo non è solo una magnifica opportunità ma è soprattutto una inderogabile necessità, onde fornire al Cliente tutta l'assistenza legale di cui egli possa aver bisogno.

Grazie dell'attenzione, e non esitate a contattarmi per avere ulteriori chiarimenti.

Buona navigazione,

Rodolfo Capozzi